Che cos’è la japanese cheesecake?

Japaneese Cheesecake

 

Conosciuta anche con il nome di cotton cake o jiggly cheesecake, questo dolce sfizioso è una variante delle più classiche ricette di cheesecake, come la newyorchese per esempio, che negli ultimi anni ha spopolato tra i menù dei ristoranti di tutto il mondo.
Ma di che si tratta esattamente e qual è la ricetta?

Le differenze con la cheesecake tradizionale

Ormai quasi tutti sanno come realizzare una cheesecake in casa, sia nella versione tradizionale che nelle molte varianti alla frutta o al cioccolato, al forno o senza cottura, con mascarpone o con ricotta. Ciò che molti ancora non sanno è che da qualche anno un nuovo dessert è entrato a far parte della schiera dei dolci più amati e richiesti nei ristoranti: la japanese cake.
La differenza principale con la cheesecake tradizionale sta nella consistenza: la cheesecake giapponese, infatti, si presenta con una consistenza soffice e spumosa. Un’altra importante differenza sta negli ingredienti. Infatti, generalmente la cheesecake americana si realizza con formaggio spalmabile, burro, biscotti e zucchero, mentre la sua variante giapponese non presenta una base croccante, prevede un utilizzo diverso delle uova, non richiede guarnizioni particolari e contiene molto meno zucchero.

Per fare la japanese cheesecake bastano 3 ingredienti

Molti non ci crederanno, ma questa torta si prepara davvero con tre ingredienti. Curiosi di sapere come si fa? È davvero semplicissimo!

Ingredienti:

6 uova intere
250 g di cioccolato bianco
250 g di crema al formaggio

Preparazione:

Prima di tutto separate i tuorli dagli albumi e metteteli in due ciotole diverse. Dopodiché, fate sciogliere il cioccolato bianco in un pentolino avendo cura di mescolare e, non appena è pronto, versatelo in una ciotola insieme alla crema di formaggio e ai tuorli d’uovo.
Mescolate energicamente e, quando avrete ottenuto un composto omogeneo, versate anche gli albumi che avrete precedentemente montato a neve ferma. Mescolate nuovamente fino a far amalgamare tutti gli ingredienti e versate il tutto in uno stampo tondo capiente e dai bordi alti. Fate cuocere in forno a bagnomaria a 180° per 45 minuti circa ed ecco fatto!
Se volete potete aggiungere una spolverata di zucchero a velo o di cacao in polvere alla fine: a voi la scelta!

La cotton cake al tè matcha e altre varianti

La ricetta più semplice, come abbiamo visto, prevede l’utilizzo di tre ingredienti: uova, crema al formaggio e cioccolato bianco. Con il passare del tempo, tuttavia, si sono diffuse tantissime varianti e ricette più elaborate che inseriscono tra gli ingredienti anche la panna, lo zucchero o il lievito.
L’importante è non modificare la consistenza che deve rimanere sempre e comunque morbida, soffice e vellutata.
È possibile aggiungere anche frutta, come ad esempio i mirtilli, lo zucchero a velo oppure una gustosa crema che si ispira alla cultura giapponese, realizzata con il tè matcha. Può sembrare una preparazione complicata, ma in realtà è un dolce piuttosto facile da realizzare: basta seguire con attenzione tutti i passaggi e avere un po’ di pazienza, perché il segreto sta proprio nei tempi lunghi di cottura.
Se volete provare questo ingrediente, ci sono tanti modi per poterlo inserire nella cucina italiana, basta pensare all’originale tiramisù al tè macha. Qui invece vogliamo proporvi la japanese cheesecake al tè matcha, una sfiziosa ricetta per 6 persone, e procuratevi uno stampo tondo capiente e dai bordi molto alti.

Ingredienti:

13 uova
135 g di burro
315 g di zucchero
300 ml di panna liquida
1 limone e mezzo
2 bacche di vaniglia
45 g di amido di mais
1 cucchiaino raso di cremor tartaro
135 g di farina 00
560 g di formaggio spalmabile
600 g di latte condensato
8 g di tè matcha in polvere
Semi di nigella q.b.
Zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Prendete una ciotola e versatevi 225 ml di panna e il burro, quindi mettete la ciotola a bagnomaria e mescolate bene per far amalgamare i due ingredienti. Dopodiché, ricavate i semi di vaniglia dalle bacche con l’aiuto di un coltello e aggiungeteli al composto sul fuoco insieme a metà dello zucchero.
Non appena il composto risulterà omogeneo, versate anche il formaggio spalmabile e continuate a mescolare con una frusta finché non otterrete una crema. A questo punto, aggiungete i tuorli d’uovo e fateli amalgamare bene al composto. Grattugiatevi la scorza dei limoni, versatevi il succo filtrandolo con un colino e setacciate l’amido di mais e la farina, continuando a mescolare vigorosamente.
Adesso è il momento di montare gli albumi in una ciotola e di mescolarli allo zucchero rimanente e al cremor tartaro. Unite i due composti e, non appena otterrete una crema liscia e omogenea, versatela nello stampo che avrete precedentemente imburrato e ricoperto con carta da forno.
Prendete un contenitore grande, riempitelo d’acqua, poi immergete lo stampo e fate cuocere a bagnomaria all’interno del forno impostato a 175° per circa 10 minuti. Dopodiché, abbassate la temperatura a 150° e cuocete per altri 10 minuti e, infine, abbassatela ancora a 130° per gli ultimi 80 minuti.
Nel frattempo, preparate la crema versando 75 ml di panna liquida in una ciotola e mescolandola al tè matcha e al latte condensato. Sfornate la cheesecake giapponese, cospargetela con lo zucchero a velo e i semi di nigella e servite le fette accompagnate dalla gustosa crema al tè matcha.