Cosa mangiare per proteggersi dal freddo intenso? Il nostro piccolo Vademecum

Tisana rilassante

 

 Proteggersi dal freddo intenso con l’alimentazione. Le temperature sono ormai scese ai minimi stagionali e bisognerà aspettare qualche mese per vedere i primi soli primaverili scaldare le città e le campagne. In questo periodo prolungato di freddo intenso e umidità, l’organismo è messo alla prova, talvolta duramente. Perciò rispondiamo in questo articolo ad una domanda davvero importante: cosa dovremmo mangiare per aiutare realmente il nostro organismo a proteggersi dal freddo del clima invernale?

Non c’è una risposta unica, ma proprio questo aspetto facilita la nostra ricerca. Verdure e ortaggi di stagione, per cominciare, sono un autentico toccasana. Tali prodotti sono infatti miniere inesauribili di antiossidanti e vitamine, che aiutano quindi a contrastare l’invecchiamento cellulare e ad innalzare le difese immunitarie.

Fra i tanti citiamo broccoli, cavoli, spinaci, radicchio, rape, verze, carote, ma ce ne sono numerosi altri, da consumare magari in zuppe fumanti che sono particolarmente apprezzate durante l’inverno. I cereali sono un altro importante ingrediente della dieta invernale: non solo pasta, anche orzo, farro, riso e mais (anche sotto forma di polenta).

Ottimi pure i legumi come soia, fagioli, ceci, lenticchie, che forniscono fibre e regolarizzano il sistema gastrointestinale. Fra le proteine nobili bisognerebbe cercare di privilegiare le carni bianche e il pesce rispetto a prodotti più pesanti come le carni rosse. Dunque spazio a pollo, tacchino, e soprattutto alle qualità di pesce ricche di acidi grassi omega 3.

Un ultimo consiglio è ovviamente quello di non far mancare mai la frutta in tavola. Dagli agrumi ai frutti di bosco, le più comuni (ma non meno buone) pere e mele, e magari un po’ di frutta secca: noci, noccioline, frutta essiccata. Per tenersi caldi infine, è una buona idea consumare almeno una volta al giorno una bella tisana rilassante composta con erbe aromatiche come camomilla, tiglio e melissa, addolcita magari da un cucchiaino o due di miele.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER