Domenica 24 aprile a Cervia: Sa die de sa Sardigna, scambi culturali fra la Romagna e la Sardegna

Amicizia e scambi culturali fra la Romagna e la Sardegna a Cervia, città di adozione di Grazia Deledda

L’associazione Sardi in Romagna ha scelto Cervia per una festa di “gemellaggio” fra le tradizioni sarde e le tradizioni della terra di Romagna. Cervia, la città che vede la scrittrice sarda, premio Nobel per la letteratura Grazia Deledda fra i suoi cittadini onorari e il luogo che la romanziera ha scelto per trascorrere le vacanze e poi per vivere stabilmente. A lei la città ha dedicato un monumento, una rotonda, un tratto di lungomare, una epigrafe posta sulla facciata del palazzo comunale. Grazia Deledda a Cervia ha conosciuto i luoghi, le persone. Ha amato la natura: il mare la pineta, la brezza marina. Ha amato i personaggi, fra i più poveri e sfortunati ricordati anche nelle sue opere. Ha amato e frequentato amici, letterari ed artisti, che vivevano nelle vicinanze e che la venivano a trovare a Villa Caravella  quali Marino Moretti, Alfredo Panzini, Filippo De Pisis.

Domenica 24 aprile l’evento cervese ci propone una mattinata con un tuffo nella tradizione sarda con la benedizione dei cavalli vestiti a festa alla chiesa di Sant’Antonio , la sfilata di cavalli e personaggi in costumi tradizionali con il gruppo Narami e il tenore Borghes Assortitas in piazza Garibaldi.

Dalle 12.30 inoltre la musica e le danze dell’isola offriranno colore ed allegria sulla piazza cervese dove alle ore 11.45 ci sarà il saluto delle autorità.

Non mancherà naturalmente la parte enogastronomica con le tipicità delle terre sarde fra gnocchetti, maialetto, agnello, formaggi e vini.

Cervia - Sa die sa Sardignia