Due come noi, quando la qualità è una questione di famiglia

Due Come Noi Rimini Piatto

 

Lungo corso d’Augusto, nel centro storico di Rimini, c’è un’insegna interessante, d’ispirazione felliniana, a pochi passi dal cinema Fulgor. Si tratta del bistrot Due come noi, un locale nato nel 2015 e punto di riferimento per chi vuole mangiare pesce freschissimo, tra tradizione e innovazione, nel cuore della cittadina romagnola che ha dato i natali al regista Federico Fellini.

La parte esterna è semplice, quasi un invito delicato a entrare: accoglietelo!
Basta mettere i piedi all’interno del locale per ritrovarsi in un ambiente estremamente curato, intimo, ospitale e per nulla scontato. Qui niente è lasciato al caso: il muro a vista, la musica di sottofondo, i bicchieri e le sedie rosse che riprendono il colore dell’insegna del locale e rafforzano quella nota di romanticismo che caratterizza Due come noi.

È anche per questa attenzione al particolare che si è deciso di parlare di bistrot: “Rispetto alla classica osteria – spiega il titolare Michele Mazzetti – l’ambiente è più elegante e il menu è più ampio perché comprende antipasti caldi e freddi, insalate, primi e secondi di pesce e di carne, contorni, dolci e fuori menù”. Michele ci tiene a offrire sempre materie prime freschissime e quindi, a seconda del pescato del giorno, inserisce quotidianamente proposte al di fuori della carta. Quando entrate, date un’occhiata alle lavagne per conoscere i fuori menu o chiedete informazioni al gentilissimo staff.

Da tutti questi elementi emerge l’esperienza del titolare nel settore, ma anche la sua passione. E del resto, la ristorazione era nel DNA di Michele. “Si può dire che io sia nato tra le padelle”, racconta.
Mia mamma ha aperto il ristorante Lurido, storico locale riminese specializzato nella cucina di mare. La mia famiglia ha iniziato così. Noi della nuova generazione, diciamo, eravamo in tanti e abbiamo deciso di intraprendere una nostra strada. Per esempio, una cugina ha aperto il ristorante Abocar con il compagno. Un altro si è dedicato alla Locanda di San Martino, verso Santarcangelo, e, come noi, porta avanti la tradizione familiare della cucina di pesce. Del resto, le nostre mamme erano le cuoche del Lurido e, soprattutto, in questo anno difficile, ci siamo confrontati spesso e ci siamo fatti forza a vicenda”.

È vero che nel menu del bistrot Due come noi ci sono delle proposte di carne, ma la specialità, la passione di Michele è il pesce e viene scritto bene sul sito: “per noi il pescato dell’Adriatico significa amore per le cose semplici tramandate di padre in figlio”. Pescato lavorato secondo le ricette della tradizione con un pizzico di innovazione, dal sardoncino con bufala alla carbonara di mare o al tonno rosso ai semi di sesamo. Il tutto impiattato con cura così che le pietanze non siano solo buone al palato, ma belle anche alla vista.

Interessanti poi le proposte leggere e veloci per la pausa pranzo visto che in questa zona del centro ci sono molti uffici. Michele ha pensato a tutto e tutti, anche a mantenere il servizio di consegna a domicilio per quelle persone che vogliono mangiare bene, ma ancora non se la sentono di tornare al ristorante. E questa attenzione, non solo alla cucina e all’ambiente, ma anche al cliente, ha fatto nascere un rapporto speciale con Michele e con il bistrot, cosa di cui il titolare va molto fiero.

Michele si occupa infine anche della cantina, selezionando prevalentemente vini italiani e locali, come “la Rebola che quest’estate va tantissimo”. Il bistrot Due come noi è quindi una perfetta espressione del territorio, sia dal punto di vista culturale, ricordando nel nome Federico Fellini e Giulietta Masina, ma anche degustativa portando avanti la tradizione e la passione di una famiglia per le eccellenze delle colline e del mare di Rimini.

 


Rimani aggiornato sugli eventi dei Locali!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER