Gli smoothie, il nuovo modo di bere la frutta e la verdura!

Smoothie pesca, miltilli e fragole

La nostra lingua è una delle più belle del mondo eppure, per essere alla moda, ogni anno importiamo qualche nuovo vocabolo dall’estero, cibi e bevande non fanno eccezione.

Cosa sono gli smoothie?

Mandati in pensione i cari vecchi frullati ora sono si bevono gli smoothie. Il termine “smooth”, mutuato dall’inglese, significa leggero e gli smoothies altro non sono che bevande a base di frutta o verdura dalla consistenza cremosa, spumosa e soprattutto freddissima.

Non va confuso con il frullato, di cui è parente, in quanto non vi è alcuna aggiunta di latte o yogurt. Nello smoothie, di solito, si mette unicamente il ghiaccio e solo in qualche caso un cucchiaio di yogurt per renderlo più denso o del latte per allungarlo.

Come si conviene ad una bevanda di tendenza, a quello vaccino e suoi derivati vanno sicuramente preferite le varianti vegetali quali il latte di mandorle, di cocco o di riso.

Se pensate però che si tratti di una specie di gelato di frutta tipo il sorbetto, siete in errore. Lo smoothie non viene mantecato anzi una delle sue caratteristiche è quella di sentire i granelli di ghiaccio in bocca.

Non va confuso neppure con un estratto perché la parte liquida e la parte solida di frutta o verdura non vengono separate.

Una cosa è certa, si tratta di una bevanda fresca e salutare adatta non solo al caldo dell’estate.
Di ricette di smoothie ne potete trovare in quantità. Noi ne abbiamo selezionata una che si avvicini il più  possibile allo spirito originale di questa innovativa bevanda.

Smoothie di pesca, mirtilli, fragole e banana

Ingredienti
115g di latte di soia a basso contenuto di grassi
115g di succo di acai, d’uva o di melograno
115g di banane surgelate
115g di fragole surgelate
115g di mirtilli surgelati
115g di pesche surgelate

Procedimento
Mescolare il latte di soia, il succo, la banana, le fragole, i mirtilli e le pesche nella caraffa di un frullatore. Coprire e refrigerare per una notte o 8 ore.

La mattina, o quando la frutta sarà parzialmente scongelata, porre la caraffa sulla base del frullatore, fare partire a velocità minima e poi alzare a velocità media.

Frullare per 1 minuto a velocità media. Aumentare la velocità al massimo e frullare per un altro minuto. Servire immediatamente.

Fonte ricetta: www.foodnetwork.it