Gradisce un tè? Sì, ma corretto!

Cocktail alcolico a base di tè

 

Una delle bevande più antiche del mondo, il , entra a far parte dei mix di tendenza dell’estate 2018. Sicuramente non nella maniera tradizionale che l’ha visto fino ad ora consumato secondo i gusti classici occidentali con latte o limone o in stile più moderno, servito freddo e aromatizzato alla frutta.

La nuova stagione vede il tè servito on the rocks in abbinamento con gli alcolici. Una nuova proposta che si vuole affermare come cocktail di moda per questa estate.
A partire da Milano che, oltre ad essere luogo di rito per aperitivi e drink, di regola anticipa le tendenze in fatto di mixology, passando per Roma e altre città del Belpaese confermando il connubio tra tè e alcolici.

Come spiegano gli esperti del bere miscelato, la formula che sta conquistando maggiore popolarità, amplificando le possibilità di degustazione, permette di creare originali incontri tra il tè bianco e quelli più intensi, come il tè verde e nero, con liquori e distillati.

Dall’altro lato i barman affermano che la metodologia da usare, per la riuscita di un buon drink con il tè, è l’infusione idroalcolica del tè stesso nei distillati e liquori. Si tratta di un attività che può variare da poche ore ad alcuni giorni. al fine di ricercare il cocktail perfetto mixando gli alcolici (gin, tequila, vodka, rum, bourbon, brandy, whiskey o scotch) con le diverse tipologie di tè per esaltare al meglio le note di entrambe le materie prime.
Prossimamente inizieremo a bere il tè… corretto!