Le nuove Officine del Sale a Cervia: la vera essenza di Romagna, oltre il buon cibo

Officina del sale

Oggi siamo in visita a Cervia, cittadina rivierasca universalmente conosciuta anche per il suo “sale dolce”, prodotto dalle caratteristiche inimitabili. Qui, circa un mese fa, ha inaugurato un locale dalle molteplici sfaccettature che porta il “sale” nel proprio DNA. Stiamo parlando de “L’Officina del Sale” e mai nome è stato più appropriato.

Nato all’interno dell’antico Magazzino del Sale, a pochi passi dalla torre di San Michele è uno spazio in cui vocazioni complementari si intrecciano senza soluzione di continuità: Caffè, Bottega, Osteria marinara, Ristorante e luogo di incontro sono stati armoniosamente creati per dar modo all’ospite di vivere un’esperienza a 360°.

Location unica, ottenuta dalla ristrutturazione del deposito del sale costruito a cavallo del 1700, è tornata a nuova vita grazie ad Alessandro Fanelli – già Patron del Ristorante Felix di Milano Marittima – titolare e mente pulsante dell’Officina del Sale.

Un’attività di restauro realizzata in tempi record (appena 6 mesi), come ci racconta Alessandro. Un lavoro complesso e delicato, ma mai invasivo per un bene sotto tutela delle Belle Arti. Nulla è stato lasciato al caso a partire dalla direzione dei lavori, affidata all’Architetto Fabrizio Fontana di Archlabo, professionista dalle numerose esperienze internazionali. Notevole il suo impegnato nel recupero degli ambienti originali e nell’utilizzo di materiali rigenerati o costruiti con materiali di recupero in particolare per la valorizzazione delle aree esterne.

All’Officina del Sale ogni spazio a “tema” ha la propria collocazione ideale, realizzata in base alle linee guida della riqualificazione architettonica. Nel corpo originario troviamo la Sala Camillona, una vera e propria bottega per prodotti a Km 0, vetrina per tutte le tipicità del territorio. Qui a disposizione degli ospiti anche una libreria, punto di incontro e socializzazione.

Nel cuore del corpo originario si apre l’Osteria del mercato, regno del pescato km 0 per una proposta gastronomica che esprime esattamente ciò che giorno per giorno l’Adriatico ha da offrire. Osteria e Ristorante vanno a braccetto, in una innovativa dimensione in grado di offrire dallo spuntino veloce, alla degustazione di un piatto della tradizione marinara, con una “trasparente” cucina a vista.

Ampi spazi che trovano il loro naturale compimento in un’area polivalente eredità del “dopo lavoro”, quindi il Bar, il palcoscenico e i tavolini, dove gustare un piatto informale, fare una partita a carte o incontrarsi per una serata di animazione.

La filosofia di cucina è senza compromessi, in tavola i piatti frutto del recupero delle ricette tradizionali autentiche, quelle della nonna per intenderci. Anche per i prodotti pochi dubbi: verdura di stagione dell’entroterra, pescato dell’Adriatico, Vini e distillati del territorio.

Alessandro ci confessa che si tratta di un sogno realizzato: esprimere al massimo la vera essenza della Romagna che, attraverso la fedeltà dei luoghi e delle tradizioni, trova il proprio compimento nell’utilizzo di prodotti a km 0 per una cucina autentica da gustare in un ambiente senza eguali.

L’ospite non può che rimanere affascinato da un locale, unico nel suo genere, nel quale l’attenzione è andata ben oltre la mera offerta gastronomica, con l’intenzione di presentare uno spaccato della cultura e delle consuetudini di Romagna, terra in cui i valori del passato non si dimenticano ma integrano nel presente.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER