All’Osteria del Vicolo Nuovo sono di scena le donne, tra gusto e tradizione

Osteria del Vicolo Nuovo - Imola

Nel centro storico di Imola,più precisamente in via Codronchi 6, c’è un caratteristico vicoletto in cui, durante la stagione estiva, si mangia piacevolmente all’aperto.

Qui, dal 1984, conquista un posto di rilievo l’Osteria del Vicolo Nuovo, un locale ospitato all’interno dell’ex scuola secentesca dei Gesuiti. Il ristorante si sviluppa su due piani con cantina ad ampie volte e sala con camino, in un’atmosfera rilassante adatta a cene romantiche o incontri di lavoro. I due ambienti sono arredati con colori e materiali caldi e la cura dei particolari tipicamente femminile.

Qui infatti, l’accoglienza è riservata alle donne, che riempiono le sale con la cordialità e la cortesia di chi ama il proprio lavoro. Rosa TozzoliAmbra Lenini gestiscono questa tipica osteria da più di 30 anni. La signora Ambra, legata a Slow food e all’associazione delle Donne del Vino, oltre ad essere la creatrice-chef di gustosissimi piatti tipici, è anche sommelier.

Ma le quote rosa sono anche in cucina con le chef Simona SaporiStefania Baldisarri, in collaborazione con Miriam Fornero e il giovanissimo Riccardo Bovo. Spinte da vero rigore e furore culinario, le due esponenti del “gentil sesso” sanno offrire una sapiente interpretazione della cucina di tradizione, proponendo squisiti piatti legati al territorio.

Il menù, tra le prime voci, vanta antipasti disponibili a seconda della stagionalità dei prodotti, con grande attenzione per le verdure di stagione. Dai fiori di zucchina farciti con ricotta della Valle del Santerno, a Crostatine di spinaci e squacquerone, fino all’immancabile Piadina Romagnola.

E tra i primi piatti, largo a proposte di carne e pesce con paste fresche, rigorosamente tirate al mattarello: Tagliatelle con funghi porcini di boscoTortelli con formaggio caprino e pereDoppio raviolo con squacquerone e faraona brasata al parmigiano, un’esplosione di gusto davvero unica.

Per i secondi carne e pesce, ai quali si aggiungono alcune proposte vegetariane. Piatti forti il Coniglio arrostito in rete all’Albana di Romagna, il Carrè di agnello con aromi e l’Anitra novella al succo di arancia. Da non perdere, la selezione di formaggi di qualità (alcuni provenienti dai presidi Slow Food) serviti con confetture della casa.

Carta vincente per un ottimo fine pasto, i dessert: dalla classica Zuppa Inglese ai Cannoli fino allo Zabaione e infine una strepitosa Torta sabbiosa con mascarpone.

All’Osteria del Vicolo Nuovo tutto il sapore e il calore della Romagna!


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER