Mora, Agnellone e Castrato: i sapori della carne a Brisighella

Porchetta Mora Romagnola, Agnellone e Castrato: il gusto inconfondibile delle carni è protagonista alla Sagra della Porchetta di Mora Romagnola e Fiera delle Biodiversità di Brisighella, in programma tutta la giornata di domenica 23 ottobre e domenica 30 ottobre.

 

Le carni di Brisighella

Particolare attenzione sarà dedicata ai prodotti e ai salumi di Mora: questo pregiato suino, autoctono del territorio romagnolo, ha seriamente rischiato l’estinzione, come abbiamo raccontato recentemente da queste colonne, scendendo sotto la quota dei 15 esemplari. Salvatosi per miracolo, è divenuto presidio Slowfood ed è ora seguito con cura ed attenzione da parte di allevamenti e istituzioni.

Agnellone e Castrato sono invece carni ottenute da prodotti tipici della tradizione contadina locale. Per quanto riguarda l’Agnellone, gli animali devono avere fra i 70 ed i 180 giorni e pesare fra 25 e 50 kg, mentre il Castrato è ricavato da animali di età compresa fra 150 e 400 giorni.

Accanto a salumi, ricette e prodotti tipici locali e stagionali, si svolgeranno esposizioni e rassegne di asini romagnoli, polli romagnoli e razze bovine romagnole, oltre ad ovini e caprini. La saporita carne alla griglia (di ogni tipo, anche ovina e caprina) preparata sul posto accompagnerà dunque un’interessante ed educativa serie di eventi volti a far conoscere al pubblico le tipologie e le caratteristiche delle carni principalmente consumate in Romagna. Per gli appassionati dello shopping non mancheranno la mostra-mercato ed il mercato dell’artigianato locale.

La sagra si svolgerà nel centro di Brisighella, borgo medievale noto per le sue bellezze, all’interno del Parco Ugonia. Per tutto il tempo della sagra, animazioni musicali e trenini turistici per le vie del centro divertiranno i visitatori offrendo l’opportunità di unire al dilettevole esercizio di degustazione un utile occasione per visitare uno dei borghi classificati fra i più belli d’Italia.

RaT