Alla scoperta della Valle del Montone e Valle Rabbi… paesaggi da gustare!

Salumi e formaggi Valle Rabbi

 

Questa settimana vi proponiamo due Valli di Romagna alla scoperta di nuovi assaggi e paesaggi.

Nella Valle del Montone si incontra l’omonimo fiume che nasce dall’Alpe di San Benedetto, vicino al passo del Montone. Intorno a queste acque sono sorti Portico, Rocca San Casciano, Dovadola e Castrocaro. La Vallata si percorre risalendo da Forlì e seguendo la direzione per Castrocaro – Firenze. Percorrendo circa dieci chilometri si scorgono la medievale Terra del Sole e Castrocaro, famoso centro termale. Dopo circa 7 chilometri si presenta Rocca San Casciano, antico centro industriale e agricolo, e Portico di Romagna. In queste zone quando ci si siede a tavola non si può rinunciare ad ordinare salumi e formaggi, prodotti d’eccellenza che accompagnano primi a base di funghi, ragù e tartufi. Tagliatelle e carni sono i protagonisti del menù. A Dovadola poi, è d’obbligo ordinare tartufo che in questo periodo si può degustare anche alla sagra di paese, facendo acquisti convenienti.

Dopo esserci rifocillati, possiamo proseguire verso il passo del Muraglione.

Spostandosi verso la Valle Rabbi dobbiamo orientare la cartina verso Forlì risalendo la vallata in questa direzione. Qui si incontra il fiume Rabbi che nasce da Monte Falco. I centri principali della vallata sono Premilcuore e Predappio, dove stappare Sangiovesi e Sangiovesi Superiori.

 

Tortelli alla Lastra

 

A Premilcuore, paesino medievale, la tradizione gastronomica è “quella di una volta”, da cui prende il nome anche una conosciuta sagra. Qui la cucina sposa la geografia ed è un matrimonio tra Romagna e Toscana, con secondi e primi eccellenti, sughi e carni alla brace. Il prodotto locale più famoso è la castagna e la sua farina dolce, ottimo il castagnaccio di Fiumicello e Premilcuore.

In queste zone da non perdere anche i tortelli alla lastra e il raviggiolo. Superati alcuni chilometri si raggiunge il bivio per Fiumicello e si può tornare verso la vallata del Bidente a Corniolo.

Questa cartolina di Romagna, che ad ammirarla sembra un quadro da cui lasciarsi incantare, offre in ogni momento dell’anno una sagra nella quale gustare i prodotti tipici tra gastronomia e intrattenimento. Una gita che vale sempre la pena programmare e un’occasione per “assaggiare” la terra di Romagna dal punto di vista paesaggistico e culinario.

Lina Colasanto


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER