Una variazione sul tema: il Ragù di seppia

Spaghetti al ragù di seppia

 

È arrivata la stagione delle seppie nostrane, così ho deciso di rispolverare la ricetta di un condimento che a casa sulla mia tavola riscuote parecchio successo: il Ragù di seppia.

Una preparazione facile che richiede unicamente un po’ di pazienza per i tempi di cottura. Non si può considerare un sugo dell’ultimo minuto per intenderci, ma il risultato ripaga ampiamente dell’attesa.

Ingredienti per 4 persone:

500 g di seppie pulite
400 g di passata di pomodoro
1 cipolla piccola
1 spicchio aglio
1 bicchiere di vino bianco secco
2 cucchiai di prezzemolo da tritato
Olio extravergine d’oliva
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.

Preparazione

Per prima cosa preparate le seppie. A me piace che il sugo diventi come un vero e proprio ragù, quindi taglio le seppie e tocchetti e le passo con il mixer, perché diventino una specie di macinato.

Fate poi un trito con la cipolla e fatela soffriggere in una casseruola, assieme allo spicchio d’aglio finché non appassisce. A questo punto alzate la fiamma, aggiungete la seppia, lasciandola insaporire qualche minuto e sfumate con il vino bianco. Una volta che il vino è evaporato unite la polpa di pomodoro, regolate il sale e il pepe, coprite con un coperchio e proseguite la cottura per circa 40/45 minuti o fino a quando le seppie non saranno tenere e il ragù ben ristretto. Versate la pasta, che avrete cotto separatamente, direttamente in padella per amalgamarla bene con il condimento.  Per dare l’ultimo tocco quando impiattate, date una generosa spolverata di prezzemolo.

Con questo ragù potete condire la pasta che preferite!


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER