Il viaggio dell’Emilia Romagna verso Expo si scopre a colpi di gusto e di tweet

Food Truck | Emilia Romagna in Viaggio verso ExpoUn cammino a colpi di tweet. Il progetto itinerante “In Viaggio Verso Expo” è raccontato anche in Rete dai tanti viaggiatori che postano commenti e impressioni su ogni tappa che sposa le eccellenze enogastronomiche del territorio. I più social possono unirsi e divertirsi seguendo l’hashtag ufficiale #cheftoexpo.

L’Emilia Romagna si mostra e si presenta attraverso le sue identità. Ogni fermata è una lente di ingrandimento su un patrimonio che mette insieme storia, tradizioni e ricette di ieri e di oggi. Sono infatti 150 i nuovi piatti pensati dagli chef per questo grande percorso, con meta finale il 22 settembre a Milano. Tre le direttrici da seguire, dalla via d’Acqua alla via Emilia passando dall’alta via dei Parchi. Dopo Rimini, Savignano, Cesenatico e Brisighella la strada da intraprendere sarà quella che condurrà il 23 agosto a Cervia per l’apertura alle ore 19 di “Sale DiVino”, il ritrovo è sulla Banchina di Piazzale Bianchetti a Milano Marittima per una degustazione doc. Alle 19,15 al via il comizio agrario sul Molo di Ponente, dove si parlerà del sale di Cervia fra usi e costumi insieme a Giuseppe Pomicetti, spaziando attraverso la città, il porto e le persone con Alfio Troncossi, per chiudere con Silvano Rovida che racconterà “Una bella storia di pesca e di pescatori”.

I buongustai non potranno perdere la cena a bordo della Motonave Principessa: si sale alle 20 dal Molo di Ponente con benvenuto a bordo, Vin d’honneur sul ponte di plancia. Alle 21 si prende posto a tavola: protagonisti della serata gli chef Matteo Casadio del Ristorante “Terrazza Bartolini” di Milano Marittima, Mattia Borroni del ristorante “Alexander” di Ravenna, Riccardo Agostini del locale “Il Piastrino” di Pennabilli, Silverio Cineri del “Silverio” di Faenza e gli chef dell’associazione “Cheftochef emiliaromagnacuochi”. I maestri dei fornelli interpreteranno i prodotti regionali, accompagnati dai vini serviti dai sommelier Ais.

Per chi avesse nostalgia delle delizie di Pellegrino Artusi la serata da non perdere è quella in calendario il 24 agosto a Forlimpopoli. A Casa Artusi si cucinano la sfoglia e le paste ripiene. Alle ore 19 in via Costa, percorrendo la via Emilia, arrivano i Food truck e le FoodValleyBike. Alle 19,15 il comizio agrario tratterà di agricoltura e geopolitica internazionale, coscienza del cibo, reti di scambio locali, nazionali e internazionali. In cattedra Gianluca Bagnara, Gabriele Locatelli, Pietro ed Elena Campacci. Alle 20 lo Street food d’autore è nelle mani degli chef Gianpaolo Raschi del ristorante “Guido” di Miramare e Daniele Baruzzi dell’ “Insolito” di Russi.

Il giorno seguente sarà Forlì la regina del Viaggio, la città di Caterina Sforza apre le sue porte alla kermesse “Tramonto DiVino”, ma a questa manifestazione Romagna a Tavola dedica un approfondimento ad hoc.

Il tour nel gusto prosegue poi il 26 agosto a Faenza, ultima fermata romagnola e per l’occasione il ritrovo è al Mic – Museo Internazionale delle Ceramiche – , in Viale Alfredo Baccarani. Alle 19 si attende l’arrivo delle cucine del Food truck e delle FoodValleyBike. La tappa sarà dedicata alla pregiata carne “Razza Romagnola”.

Alle 19,15 il comizio agrario sarà condotto da Emilio Antonellini, Francesco Bordini e Lucia Ziniti, che parleranno di mora romagnola, vini della Romagna e grani antichi. Questa volta ad interpretare il cibo di strada saranno gli chef Marco Cavallucci, Pierluigi Di Diego del ristorante “Don Giovanni” di Ferrara, Riccardo Agostini del locale “Il Piastrino” di Pennabilli e i maestri di Cheftochef. Le specialità sposeranno i vini serviti dai sommelier Ais.

Una quattro giorni nel gusto, un percorso in cui sbizzarrirsi e riscoprire i piatti della tradizione. Tappa dopo tappa.

Info serate: Cervia tel. 0521.798515 (cena a bordo euro 85); Forlimpopoli tel. Casa Artusi 0543.743138; Faenza tel. 0546. 697311

Lina Colasanto